Paularo

La storia di Paularo, capoluogo della Val d’Incarojo, si perde nella notte dei tempi. Alcune tradizioni popolari ancora oggi diffuse e i ritrovamenti archeologici della Necropoli di Misincinis fanno pensare ad un'origine celtica del borgo. Di certo, il suo periodo d’oro fu durante il dominio veneziano, quando il paese, al centro di attività commerciali e artigianali, fu interessato da una notevole espansione urbana, testimoniata ancora oggi dalla presenza di diversi palazzi nobiliari.


Palazzo Calice Screm, costruito nel 1591 da Floriano Calice, ha una sobria facciata scandita da ordini sovrapposti di finestre che ne fa una delle più belle case carniche: "la più grandiosa e complessa, vero palazzo carnico cinquecentesco" come la definisce Michele Gortani. A Paularo si trova anche Palazzo Linussio Fabiani, dimora di Jacopo Linussoio, padre della manifattura tessile in Carnia, e Palazzo Calice Valesio, a Villafuori, del sec. XVII.


Per concludere la visita del paese, si può fare tappa al museo La Mozartina dove sono raccolti strumenti musicali antichi e moderni, frutto della collezione privata di Giovanni Canciani ideata ed allestita come museo "vivo".

Galleria fotografica

Guida rapida

Un'idea in più

Percorsi suggestivi, itinerari spettacolari, tesori nascosti.
Le nostre proposte per scoprire la Carnia
Art Park
Verzegnis

Art Park

Un singolare Parco di arte contemporanea, con installazioni di esponenti di Arte Povera, Land Art e Minimalismo.

Scopri
I sentieri della grande guerra
Itinerari

I sentieri della grande guerra

Suggestivi itinerari che spaziano da escursioni in quota a visite presso siti e luoghi storici, visite in musei e mostre permanenti.

Scopri
La via del marmo
Verzegnis

La via del marmo

Itinerario escursionistico alla scoperta dell'antica cava di marmo rosso di Verzegnis, una sorta di museo all’aria aperta di archeologia industriale

Scopri