Pieve di San Pietro
-

Posta su una delle vie per il Norico, la cosiddetta via Iulia Augusta, Zuglio è stata quasi sicuramente una delle prime mete delle cristianizzazione della Carnia

La Pieve

La Pieve di San Pietro si eleva su un colle nella Valle del Bût, sovrastando i resti della città romana di Iulium Carnicum, l’attuale Zuglio. La sua storia, antichissima, è profondamente segnata dalle vicissitudini del luogo. Posta su una delle vie per il Norico, la cosiddetta via Iulia Augusta, Zuglio è stata quasi sicuramente una delle prime mete delle correnti evangelizzatrici che partirono da Aquileia già nella prima metà del IV secolo.

 

Sebbene manchino prove consistenti della fondazione paleocristiana dell’edificio, il ritrovamento nei suoi pressi dell’epigrafe sepolcrale di Ienuarius, primo vescovo noto di Zuglio, sepolto nel 490, ha fatto pensare all’intervento di questo prelato nella costruzione della chiesa. La chiesa di San Pietro ebbe anche un’importante fase altomedievale, tra la fine dell’VIII e il IX secolo, attestata da numerosi resti di arredo scultoreo, tra cui alcuni appartenenti al tegurio di una vasca battesimale esagona.

 

Gli interni

Al suo interno la Pieve custodisce interessanti opere artistiche. L’organo di stile barocco ha sostituito il precedente del 1500 ed è stato recentemente restaurato. La scala in noce del 1740 conduce alla sagrestia superiore, riccamente affrescata nel 1582 da Giulio Urbanis di San Daniele del Friuli. Splendidi esemplari cinquecenteschi dell’arte dell’intaglio sono tuttora visibili e conservati all’interno della chiesa. Il battistero, formato da una coppa in pietra rossa e da un tabernacolo ligneo, risale al XVII secolo. All’esterno, il portico ha subito dei rimaneggiamenti, ma sopravvive la bifora romanica. 

 

Il Bacio delle Croci 

A testimonianza dell’importanza spirituale della Pieve di San Pietro sulle altre chiese della Carnia, ogni anno si celebra, in occasione dell’Ascensione, il “Bacio delle Croci”. Si tratta di incontro simbolico tra la croce processionale della Chiesa Matrice (San Pietro) e le croci astili ornate di nastri multicolori provenienti dalle Chiese della vallata, che un tempo facevano parte della giurisdizione della Pieve.

 

[Fonte: Tra storia e fede - Guida artistica e archeologica alle Pievi e ai siti archeologici]

Info e contatti

Accesso
La Pieve di San Pietro si trova col Colle omonimo che sovrasta l’abitato di Zuglio.
Può essere raggiunta a piedi (tempo di percorrenza 1 ora), seguendo la strada asfaltata con numerosi tornanti che fiancheggia l’area di parcheggio situata nei pressi del Foro o i sentieri indicati, in auto o con bus con al massimo quaranta posti (tempo di percorrenza 15 minuti).

 

Visita il sito
www.camminodellepievi.it

Un'idea in più

Percorsi suggestivi, itinerari spettacolari, tesori nascosti.
Le nostre proposte per scoprire la Carnia
Art Park
Verzegnis

Art Park

Un singolare Parco di arte contemporanea, con installazioni di esponenti di Arte Povera, Land Art e Minimalismo.

Scopri
I sentieri della grande guerra
Itinerari

I sentieri della grande guerra

Suggestivi itinerari che spaziano da escursioni in quota a visite presso siti e luoghi storici, visite in musei e mostre permanenti.

Scopri
La via del marmo
Verzegnis

La via del marmo

Itinerario escursionistico alla scoperta dell'antica cava di marmo rosso di Verzegnis, una sorta di museo all’aria aperta di archeologia industriale

Scopri